Rubelli va in scena all’Arena di Verona, per il Don Giovanni

Damaschi, lampassi e taffetas vestiranno il Don Giovanni

Rubelli, storica azienda veneziana fondata nel 1858 e famosa per la creazione di tessuti per l’arredamento d’alta gamma, partecipa al 90° Festival Lirico all’Arena di Verona.

Indiscussa trendsetter del mondo del design tessile, Rubelli, giunta oggi alla quinta generazione, si è sempre dimostrata attenta e attiva nel campo dell’arte. Lo testimoniano le numerose sponsorizzazioni di teatri e palazzi storici che negli anni si sono susseguite, così come le forniture dei preziosi tessuti che decorano sontuosi palazzi e illustri musei in tutta Europa.

Anche quest’anno Rubelli decide di affiancarsi al mondo dell’arte, in particolare al teatro.

Il prossimo 22 giugno, nella suggestiva cornice dell’Arena di Verona, le creazioni dell’azienda entreranno in scena nell’opera che inaugurerà la nuova stagione lirica veronese: il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart.

Un’opera considerata dalla critica come uno dei massimi capolavori della storia della lirica e della cultura occidentale; un riflesso del genio salisburghese e del fulgore musicale del Settecento. Il Don Giovanni aprirà le danze di questo importante Festival, il cui fil rouge si fonda sulle molteplici interpretazioni dell’amore.

Protagonisti della scena, accanto ai celebri personaggi dell’opera diretta dal maestro Franco Zeffirelli, saranno i preziosi tessuti, forniti da Rubelli per la realizzazione dei costumi degli attori e trasformati in sontuosi abiti d’epoca da Maurizio Millenotti.

Sul palcoscenico sfileranno damaschi, sete e preziosi lampassi: Don Giovanni, incorreggibile seduttore, vestirà i delicati rasi in seta e Les Indes Galantes: jacquard dalle sfumature argentee. Donna Elvira, la nobile dama abbandonata dal protagonista, sfoggerà sete cangianti che giocano con gli effetti della luce riflessa. Don Ottavio vestirà invece i prestigiosi damaschi in seta Brandolini, dalla tonalità eccentrica, e San Marco, intramontabile icona delle creazioni Rubelli. Tutti preziosi tessuti che infondono nel pubblico il sogno di un’atmosfera d’altri tempi.

Con questa importante sponsorizzazione, l’ultima in ordine di tempo, Rubelli si conferma ancora una volta attore d’eccezione del panorama artistico nazionale e internazionale.

Foto per gentile concessione della Fondazione Arena di Verona.